KingMaker

22.09.2018

La campagna ha inizio con il viaggio dei pg verso l'Avamposto commerciale di Oleg, un vecchio forte di confine dismesso situato al confine meridionale del Rostland.
Ognuno di essi porta con sè un documento che lo investe dell'incarico di esploratore per conto dei Signori della Spada di Restov. 

Il Brevoy è una nazione molto vicina alla guerra civile a causa dei dissapori tra il Casato Rogarvia del Rostland che fino a qualche tempo fa guidava la nazione mantenendo una fragile pace e il Casato Surtova dell'Issia che, a seguito della misteriosa scomparsa dei precedenti reggenti, ne ha preso il potere. 

I Signori della Spada di Restov hanno assoldato alcuni gruppi di avventurieri per esplorare e mappare una fascia di territorio conosciuto come Terre Rubate (Stolen Lands), rivendicato dal Brevoy e dai Regni Fluviali più a sud. La natura selvaggia del luogo in passato ha impedito la colonizzazione da parte di altre nazioni, ma questo non ferma i signori del Rostland nel perseguire i loro obiettivi. 

Le Terre Rubate sono suddivise in quattro zone, ognuna delle quali ha un gruppo di avventurieri incaricato nell'esplorazione. I pg, conosciutisi in locanda al momento dell'assegnazione, hanno avuto modo di informarsi sugli altri gruppi in attività per conto del Rostland.

- Cintura verde: I pg hanno il compito di esplorare, mappare la zona ed eventualmente affievolire i casi di banditismo presenti.

- Altopiani Glenebon: I Wraith di ferro, un gruppo di avventurieri relativamente esperti ha il compito di ripulire le colline dai barbari Signori delle Tigri ed eventualmente avviare contatti con il Pitax per evitare problemi di confine.

- Picchi Nomen: Un Signore della Spada di basso rango di nome Maegar Varn, coadiuvato da un drappello di mercenari, ha avuto l'incarico di fondare una città e mettere le basi per una pace duratura con i centauri di Nomen, che sono da sempre un problema.

- Il Pantano: Il fiume Sellen Orientale attraversa le paludi note come Pantano Linguauncino. In quanto vitale per il sud, è stato inviato un folto drappello di diplomatici e soldati di alto rango per mantenere aperta e sicura l'importante rotta commerciale.


Avamposto di Oleg
Avamposto di Oleg

Tutto ha inizio qui,i nostri,che da oggi chiameremo Explorers vengono a conoscenza dei problemi che oleg e Svetlana sua moglie, hanno con i banditi.
i due dapprima sono convinti che questi avventurieri siano i rinforzi da loro richiesti a Restov,salvo poi rendersi conto che la loro missione è ben altra e che all'impero non importa poi molto di chi ci lascia la pelle in quelle terre così selvagge.

Fortunatamente Oleg e Svetlana possono contare sul buon cuore degli Explorers che da subito si offrono di aiutarli. Così,saputo che i banditi arriveranno a giorni i nostri decidono di attenderli elaborando un agguato.
Oleg vuole tuttavia portare sua moglie al sicuro,al capanno di un suo amico cacciatore, ed è qui che entra in ballo il prode ma sfortunato paladino...
Il sacro guerriero si offre di accompagnare i due al capanno e proprio mentre stanno viaggiando nel cuore della notte un ululato squarcia la tranquillità della foresta...il paladino preme per tornare indietro ma Oleg è irremovibile e spronando i cavalli raggiunge il capanno del cacciatore.

L'uomo fa entrare la compagnia ma si dimostra molto preoccupato: una belva sanguinaria,un licantropo è a caccia e forse si trova proprio nei paraggi...tuttavia è difficile che assalti una casa o almeno questo è ciò credeva lo stolto cacciatore...
L' indomani mattina gli Explorers trovarono al cancello un malmesso e miracolato paladino...il licantropo con i lupi al suo seguito aveva fatto irruzione nel capanno uccidendo il cacciatore e ferendo Svetlana,soltanto oleg per pura fortuna era riuscito a salvarsi nascondendosi.

Putroppo però non c'era molto tempo per pensare a cosa fare ora,i banditi erano diretti all'avamposto!
Gli Explorers usando le loro conoscenze riuscirono a raggiungere il fortino poco prima dell'arrivo dei briganti e in men che non si dica una furibonda battaglia esplose nell'accampamento,una battaglia ben condotta dai nostri e che,complice la codardia dei briganti, si tradusse in una splendida vittoria!

Tuttavia Happs,il leader dei banditi riuscì a fuggire insieme a qualche altro suo complice...

Oleg Leveton
Oleg Leveton
Svetlana Leveton
Svetlana Leveton
Happs
Happs

Nei giorni a seguire gli Explorers iniziarono ad espolorare i territori intorno al fortino, stando ben attenti a non allontanarsi mai troppo dalla loro attuale "casa" ...temevano infatti un ritorno del bandito Happs e dei suoi complici.
Tuttavia i giorni passavano e dei banditi nessuna traccia,piuttosto Svetlana,la moglie di Oleg si era ripresa anche troppo bene dal morso del Licantropo e gli Explorers sapevano che non era un bene ed andava controllata. Spiegarono la possibilità della malattia ad Oleg ,il quale riluttante accettò di rinchiudere in gabbia sua moglie la sera della prima luna piena.

Mai decisione fu più saggia! Sotto gli occhi increduli di Oleg,sua moglie,la dolce Svetlana mutò in pochi attimi in una belva sanguinaria che nulla aveva più di umano...saggia fu anche la decisione di legare con pesanti catene la donna.
Ella si dimenò nella gabbia,dimostrando una forza soprannaturale,fortunatamente le catene ressero e quando non ci fu più nulla da fare la donna si produsse in un lungo ed angoscioso ululato!

Pochi minuti dopo il guerriero,i vedetta sulla palazzita lanciò l'allarme! Il Licantropo e i suoi lupi erano qui!
Il Guerriero tentò di fermare la bestia ma ne venne sopraffatto,il Paladino restò immobile,come impietrito di fronte al licantropo...i terribili ricordi di quella notte erano ancora ben impressi nella sua mente. Soltanto la prontezza di spirito di Earl scongiurò il peggio,egli infatti corse alla gabbia e liberò la donna licantropo che pochi attimi dopo si unì al mostro e insieme lasciarono il forte,ululando e correndo nella notte.

Era chiaro che gli Explorers non avevano ne i mezzi ne le conoscenze per affrontare questa situazione.

Svetlana inizia a mutare
Svetlana inizia a mutare
Chi è il licantropo che infesta le Terre Rubate?
Chi è il licantropo che infesta le Terre Rubate?

01.10.18

Gli Explorers si mettono da subito in marcia e grazie al ranger e alle sue capacità di seguire tracce raggiungono una sperduta baita ai confini della foresta,qui incontrano un uomo solo di nome William,i loro sospetti si scontrano però con gli attegiamenti gentile dell'uomo che, racconta loro della morte della propria amata tempo prima e del suo vivere in maniera solitaria in queste regioni selvagge.

I sospetti però si rivelano presto fondati quando riusciti ad intrufolarsi nella casa,in sua assenza,gli explorers trovano ben nascosta in una stanza interrata la povera Svetlana...riportata di tutta fretta all'avamposto i nostri vengono attaccati dai lupi,respinti abbastanza facilmente riportano la donna ad Oleg iniziando a prepararsi al peggio....loro sanno che il Licantropo tornerà a prenderla!

All'avamposto intanto è arrivato Kesten Garess,un nobile, con i suoi  tre soldati al seguito.
Il nobile risponde alla chiamata di Restov,ed è arrivato qui per fornire protezione all'avamposto in seguito alle richieste di Oleg tempo prima.
Interrogato dagli Explorers egli sa poco di Licantropia,conosce tuttavia il segreto dell'argento,fatale per queste bestie,impresta quindi un pugnale appunto d'argento al gruppo...in fondo è meglio di niente!

Nella notte le previsioni si rivelano esatte e il lupo giunge al forte cogliendo di sorpresa il gruppo e uccidendo subito uno dei soldati,ne segue uno scontro senza speranza...non fosse che forse per un colpo di fortuna il guerriero riesce a ferire col pugnale d'argento il lupo,una brutta ferita che col susseguirsi della battaglia va ad aggravarsi sempre più,conducendo infine alla morte il licantropo.

Sbigottiti gli Explorers assistono alla trasformazione dell'essere che in pochi attimi muta totalmente assumendo poi le fattezze del mite ed affabile William!

Svetlana è salva,ma è tuttavia ancora malata e a rischio trasformazione,anche il guerriero è stato morso più volte e non si sa bene se hanche lui abbia contratto la malattia,occorre una cura...forse questo chierico appena giunto al forte potrebbe essere la soluzione a questi problemi??

L'uomo di mezza età è piuttosto malmesso, dice di avere un incarico importante per loro: dovranno ritrovare l'antico santuario di Erastill e sconfiggere il suo guardiano,un orso folle.
Una volta fatto questo, il chierico, tale Jhod Kavken potrà riattivare il tempio e i suoi poteri sopiti.

Kesten Garess
Kesten Garess
Jhod Kavken
Jhod Kavken

15.10.2018

Ad Oleg serviva una mano per fortificare il suo magazzino in modo da costruire una solida prigione per Svetlana...la poveretta era ancora malata e nessuno poteva sapere quando si sarebbe di nuovo trasformata...
Così gli Explorers accettarono di raccogliere legna per Oleg e nel loro peregrinare giunsero al limitare della foresta dove viddero degli umanoidi in mezzo ad un campo.
Erano coboldi, i primi che gli Explorers avessero mai visto. Erano a guardia del loro campo di ravanelli e subito,di primo impatto si dimostrarono piuttosto ostili...tanto che Earl non ci pensò nemmeno un attimo e in men che non si dica li trucidò uno ad uno.

Efren il ranger invece ne approfittò per assaggiare uno dei ravanelli,forse incuriosito dall'eccessiva territorialità dimostrata dai coboldi. Nulla,quei ravanelli non avevano alcunchè di anormale. 
Così tra dubbi e sensi di colpa il gruppo lasciò così il campo...
Tornati poco tempo dopo a recuperare il legname viddero con non poco stupore che il campo era ora invaso da altri coboldi.
Gli Explorers accettarono di essere portati al cospetto del loro capo,tale Scrotus, e qui usando la giusta dose di diplomazia e scaltrezza sancirono un accordo di non belligeranza.

La minaccia era stata debellata,i coboldi non sarebbero stati più un problema per nessuno.
L'obiettivo era stato raggiunto senza ulteriori spargimenti di sangue;  inoltre gli explorers avevano avuto modo di conoscere questi buffi umonoidi chiamati coboldi,i loro modi di fare e la loro altrettanta bizzarra religione,basata sulla venerazione del ravanello.

Il mondo,lontano dalle loro confortevoli case si stava dimostrando feroce e pericoloso si, ma anche altrettanto affascinanante e ricco di incredibili bizzarrie...e chissà che un giorno questi coboldi non sarebbero diventati  una risorsa??

Coboldi,piccoli e guerrafondai
Coboldi,piccoli e guerrafondai
E' possibile adorare un ravanello come fosse un DIO? Secondo i coboldi si
E' possibile adorare un ravanello come fosse un DIO? Secondo i coboldi si