il Blog

...di tutto di più


Come non iniziare da qui?
Da tempo volevo creare uno spazio dove raccogliere i miei pensieri,le mie idee,condividere ciò che mi piace e raccontare quelle avventure che dopo oltre 20 anni continuo ad aver voglia di vivere.
Stranger Things, serie tv da 8 episodi consigliatami da un amico mi ha fatto capire che era ora e tempo di...


Get a Live 

Web serie scoperta per caso ma molto ben fatta,la consiglio fortemente.

Tratta di GdR dal vivo,una cosa che mi ha sempre affascinato e avrei voluto provare,purtroppo è allo stesso tempo un'attività molto dispersiva e come tutte le passioni richiede tempo e abnegazione,per questo non ho mai intrapreso questa strada.

Anyway,godetevi la puntata..sono soltanto 10 minuti,non andranno sprecati.


THE LAST WITCH HUNTER

Il mondo moderno nasconde molti segreti, ma quello più sorprendente è che le streghe vivono ancora tra di noi; creature maligne e sovrannaturali determinate a scatenare la Morte Nera sul mondo. Eserciti di cacciatori di streghe hanno combattuto in tutto il mondo per secoli contro questo nemico disumano, compreso Kaulder, un valoroso guerriero che riuscì ad uccidere l'onnipotente Regina delle streghe, decimando, nel contempo, i suoi seguaci. Poco prima di morire, la Regina maledisse Kaulder con la sua stessa immortalità, separandolo per sempre dall'amata moglie e figlia. Oggi Kaulder è l'ultimo della sua stirpe, e per secoli ha dato la caccia alle streghe, consumandosi nel desiderio di poter riabbracciare i suoi cari perduti da tempo. Tuttavia, all'insaputa di Kaulder, la Regina delle streghe è tornata in vita e ora cerca vendetta nei confronti del suo assassino, dando così inizio ad un'epica battaglia che determinerà la sopravvivenza della razza umana. 

Cosa c' è di interessante a mio parere?? diversi elementi.

Molto bella la fotografia e l'atmosfera dark gotica che si respira per buona parte del film.
I primi venti minuti secondo me sono un capolavoro,hanno ritmo e modente,elementi che tendono un pò a perdersi con l'andare del film; getta comunque le basi per un ottimo sequel.
Vin Diesel ci sta,sopratutto all'inizio ci sta veramente bene...per chi conosce un minimo la sua storia personale sa che il ragazzone è un grande appassionato di gdr,motivo in più per osservarlo in azione con un altro occhio.
Vin ha giocato per oltre 20 anni a D&D e il personaggio al quale è rimasto più legato,come da lui dichiarato,è senz'altro Melkor,personaggio presente nel silmarillon di Tolkien; lettura gradita all'attore.
Incredibile vero?
In finale,consiglio la visione a tutti gli appassionati di fantasy horror,non è certo un capolavoro ma ne vale comunque la pena.


D&D The Animated Series

Nel 1983 sull'onda dei giochi di ruolo vidde la luce questo buon cartone dedicato a D&D,non lo conoscevate??
Male male male,occorre fare ammenda allora e rimediare subito!

Per molti anni non mi erano rimasti altro che vaghi ricordi,non riuscivo a trovare nulla,poi venne internet e you tube ed ecco qua che il misterioso cartone saltò di nuovo fuori!
Purtroppo esistevano soltanto versioni in lingua originale sultubo e quindi....quando vuoi una cosa fatta bene,fattela da solo!

Questa che io sappia è attualmente l'unica versione italiana sul tubo e me ne prendo il merito,è il primo episodio ma ne seguiranno altri fino a che salvo complicazioni...insieme giungeremo alla fatidica ed ultima puntata,la 27.

Di per se il cartone è buono,il doppiaggio italiano ha trasformato qualcosa qua e là,ma questo va messo in conto no??  L'atmafosfera che si respira ad ogni episodio è quella di una bella avventura,a tratti un pò frivola ma pur sempre appassionante.
Merita la visione

Le successive puntate le trovate sul mio canale,iscrivetevi!


Mazes and Monsters  

Film semisconosciuto con un Tom Hanks giovanissimo al suo primo film da protagonista.
La pellicola è stata decisamente stroncata dalla critica,io l'ho trovata piacevole,certo se sei un giocatore presto finisci per renderti conto che il film è una critica bella e buona al mondo dei giochi di ruolo.
In quegli anni si portavano avanti vere e proprie crociate contro il celebre Dungeons & Dragons reo secondo molti di plagiare le più giovani e deboli menti,spingendo le povere vittime ad abbandonare la realtà per rinchiudersi in un mondo magico e fittizio.
Ad ogni modo,ve lo consiglio!

Potete scaricarlo in lingua italiana nel link a seguire.
Mega è più che sicuro,il film è nel mio cloud storage,easy.


Ultimate Gaming Table

Rubrica creativa oggi,sognate un tavolo per le vostre giocate,qualcosa di unico,tecnologico ed evocativo,loro lo hanno creato. Fenomeni ovviamente; il risultato è una gioia per gli occhi.


OD&D - Original Dungeons & Dragons

Ovvero Original Dungeons&Dragons,vale a dire la prima copia stampata per l'Italia,targata EG vale a dire editrice giochi.
Conosciuta anche come Scatola Rossa è pressochè un mito; stampata oltre 30 anni fa è un pezzo dal discreto valore,ma fondamentalmente è per molti un ricordo estremamente prezioso perchè simboleggia il punto d'inizio,la nascita di una grande passione,di un piacevole hobby col quale riempire i pomeriggi con gli amici quando si era più piccoli.

Per me è stato molto di più,come già spiegavo nella sezione ABOUT ME,ed è un qualcosa ancora molto forte e presente nella mia vita da "adulto".
Mi sono riletto poco fa la prefazione del manuale del giocatore,brividi,emozioni,ricordi,storia.


D&D in carcere?

Splendido articolo di Motherboard su D&D visto come elemento di rieducazione nelle carceri.
Tra l'altro è una cosa che ho sempre pensato...vale la pena spednderci 10 minuti,fidatevi.
Cliccate il link sotto


ZERO CHARISMA

Una commedia grottesca di proporzioni epiche, Zero Charisma è un inno ai nerd provenienti da ogni reame. In due parole: da vedere.

Presentato al Tribeca Film 2013 ed uscito nelle sale USA lo scorso autunno, questo capolavoro di decadenza grottesca e comicità al limite del ridicolo, ci catapulta nel magico mondo di Scott, fatto di convention, fumetti ma soprattutto gioco di ruolo fantasy classico.

Si, quello originale che si fa seduti attorno ad un tavolo con schede di carta, miniature, matita, gomma e dadi. Nulla a che vedere con consolle, multiplayer o internet.

Dura la vita del nerd? Si,se sei come Scott!


The Gamers


Qui si va sull'epico,qualcosa che ogni appassionato di ruolo dovrebbe conoscere,una pietra miliare del settore.

Molto humor e molti clichè tipici dei giochi di ruolo!
Il film è sub ita e credetemi è meglio così.
Il film (il primo di tre) passa continuamente dalla realtà alla finzione, infatti, gli attori impersonano sia i giocatori sia i personaggi che stanno giocando all'interno dell'avventura.


Ludika 1243 

Mai stati a Ludika?  Di cosa si tratta?
Riporto testualmente dalla loro home:

Il quartiere San Pellegrino, il più antico della città di Viterbo, ospita ogni anno un appuntamento ormai fisso per l'estate della Tuscia: LUDIKA 1243, manifestazione che ha la sua peculiarità nella capacità di legare ad una giocosa ricostruzione storica, numerose attività culturali e ludiche che coinvolgono i visitatori rendendoli, più che spettatori, veri protagonisti.

Una delle poche cose belle e sensate che si possono trovare a Viterbo da 16 anni a questa parte;  finchè riusciranno a portarla avanti  vale la pena di visitarla almeno una volta,fidatevi.


La Warner Bros. annuncia un nuovo film basato su Dungeons & Dragons

Bell'articolo di Andrea Massacesi,ci fa una rapida panoramica sui passati film dedicati a D&D e sulle (buone) intenzioni dietro al lancio del nuovo film,sarà la volta buona?
Riusciremo finalmente a vedere un film basato su Dungeons & Dragons?
Dopo tutti questi anni e tentativi sono piuttosto scettico,tuttavia la speranza è ancora viva...


L' Angolo del Libro
L' Angolo del Libro

La stanza profonda

Vanni Santoni
Laterza,151 pp., 14 euro

"Si torna al dungeon perché  è il luogo del subconscio. 
Di più: perché è il subconscio, dove il dettaglio si scioglie in archetipo e il tempo si riorganizza a sistema di scelte" 

Santoni racconta questa discesa comune, che ormai abbraccia generazioni, con l'intelligente scelta della prospettiva particolare di un gruppo, in cui si riflettono e incarnano dinamiche universali, dai bazzicatori storici dei negozi a tema ("trentenni sovrappeso con le biro colorate nel taschino della camicia a maniche corte, quarantenni sbiaditi ancora fuori corso in Fisica, cinquantenni a metà tra Babbo Natale e Goa Gil, oppure col dolcevita e la pelata come Foucault") 


SCONFINATI

Bella iniziativa davvero,potrebbe riuscire a sensibilizzare qualche zucca vuota su di un tema più che mai d'attualità.
L'articolo merita davvero di essere letto,meditate gente,meditate...


COME SUPERARE LA MORTE DEL VOSTRO PERSONAGGIO

Da player.it un bell'articolo su quali possibilità si aprano una volta avvenuto l'ineluttabile.
Tutti perdiamo un personaggio a noi caro prima o poi,ma cosa esattamente succede poi?
Take a look !


Questa è la leggenda dell'immortale eroe:

Leeroy Jenkins!

Non la conoscevate? Ah no?? Male male,ma in fondo non è mai troppo tardi per recuperare il tempo perduto. Prendetevi una pausa di qualche minuto ,afferrate qualcosa da bere e preparatevi a conoscere l'epicità.

A seguire il video con le gesta del mito Leeroy!!


S1 Special Module :
TOMB OF HORRORS


Uno splendido estratto dal blog "L'orto del Grognard" ,dove viene trattata il mitico modulo S1 "Tomb of Horrors" di papà Gigax.
LEGGETELO!



D&D:
Le house rules di Gary Gygax


Chi non conosce Gary Gygax ?
Il co-creatore di Dungeons & Dragons (assieme a Dave Arneson) non ha ovviamente bisogno di presentazioni !
Tuttavia, pochi hanno avuto il piacere di giocare con lui e di conoscere le regole D&D che usava: in questo articolo prenderemo in esame le sue personalissime house rules per comprenderne il significato e gli effetti che potrebbero avere in una campagna di Dungeons & Dragons.

Le regole che seguono sono state create per essere usate con l'edizione originale di dungeons and dragons, il cosidetto old d&d del 1974 (l'edizione che Gary Gygax prediligeva), ma possono essere utilizzate anche con OD&D Red Box, Labyrinth Lord, L'era di Zargo e altri retrocloni di Dungeons & Dragons.

Queste house rules sono pervenute al pubblico grazie a Robert Fisher, che intervistò Gary Gygax in merito ad una sessione di dungeons and dragons che lo stesso tenne nel 2005; altre regole sono state diffuse da Gygax stesso in alcuni forum.

House Rules sulla creazione dei personaggi

Vediamo per prime le house rules che riguardano il processo di creazione dei personaggi per una sessione di dungeons and dragons.

  • Caratteristiche generate tramite il lancio di 4d6 scartando il dado più basso, con punteggi finali distribuiti a piacere. In d&d del 1974 e retrocloni, lo ricordiamo, le caratteristiche venivano generate con 3d6 in ordine, senza possibilità di modificare i punteggi (prima Forza, poi Destrezza ecc.). Questa regola é apparsa per la prima volta in Ad&d prima edizione ed è divenuta via via uno standard per molti gruppi.
  • Tutte le Classi hanno 1d6 Punti Ferita per Livello. Gary inoltre, faceva tirare di nuovo il dado se il lancio per i nuovi Punti Ferita dava 1 come risultato (e questo probabilmente comprende anche il totale di Punti Ferita generato al primo Livello).
  • I Guerrieri hanno un +1 ai Punti Ferita per dado lanciato; le restanti Classi hanno +1 solo se possiedono Costituzione 15 o più.
  • I Personaggi partono dal Terzo Livello. Questa regola probabilmente scioccherà chi è convinto che Gary Gygax fosse un dungeon master severo dal grilletto facile, uno che amava addobbare casa con la lista dei pg morti durante le sue sessioni d&d. In realtà si tratta di una house rule necessaria a garantire un minimo di sopravvivenza per gli avventurieri di primo pelo: ricordiamo che le vecchie edizioni di dungeons and dragons, e in particolare i tre libretti del 1974, erano poco clementi nei riguardi dei personaggi di primo livello, che morivano a migliaia.
  • I Guerrieri infliggono +1 al Danno e hanno +1 sul loro Tiro per Colpire se hanno Forza 15 o più: ricordiamo che nelle regole di d&d del '74 un elevato punteggio di Forza non dava alcun beneficio escluso un bonus ai Punti Esperienza guadagnati per i Guerrieri.
  • I maghi e elfi con Intelligenza 15 o più possono lanciare un incantesimo di primo livello in più. Stesso discorso vale per la Saggezza e i chierici. Questa regola apparve per la prima volta in Ad&d prima edizione ma valeva soltanto per i chierici: probabilmente il buon Gary Gygax ha deciso, per par condicio, di applicarla anche ai maghi, seguendo l'esempio dell'edizione d&d 3.5.
  • Una Destrezza di 15 o più offre un +1 ai test di muoversi silenziosamente. Questa regola non si applica ai ladri (che non esistevano nell'edizione del 1974 di d&d) ma a tutti i personaggi. Probabilmente Gary Gygax utilizzava 1d6 per stabilire la riuscita di queste azioni allo stesso modo del test aprire porte. Se così fosse, avremmo già una sorta di rudimentale skill system basato sul lancio di 1d6 (un pò come Lamentations of the Flame Princess).
  • Un Carisma di 15 o più offre un +1 sui Tiri Reazione. Anche qui, nulla di nuovo: la regola è già presente in Ad&d prima edizione ma nell'od&d del '74 un elevato Carisma offriva soltanto la possibilità di avere un numero maggiore di seguaci e di migliorare la loro lealtà.

Altre House Rules di Gary Gygax

  • I Personaggi perdono conoscenza quando raggiungono 0 Punti Ferita, ma muoiono solo quando raggiungono un numero di Punti Ferita negativi pari al loro Livello. Ciò significa che un Personaggio di Quinto Livello morirà a -5, uno di Decimo a -10. Ciò che è più interessante è che la somministrazione di una pozione o incantesimo di cura permette loro di riprendersi immediatamente, laddove in Ad&d, per esempio, un personaggio strappato alla morte aveva bisogno di un certo periodo di tempo a riposo completo per poter tornare ad agire.
  • La possibilità di venire colti di sorpresa si determina col lancio di 1d6: un 1 corrisponde ad un round di inattività per coloro che sono stati colti di sorpresa, un 2 equivale a due round, mentre un 3 o più indica che il gruppo non è stato colto di sorpresa. Con questa house rule, Gary Gygax eleva di parecchio il livello di mortalità poiché due round di completa inattività può significare sconfitta anche per personaggi di alto livello (specie se l'avversario è un incantatore di livello elevato).
  • I Giocatori devono dichiarare le azioni che i loro Personaggi intendono intraprendere prima di tirare per l'Iniziativa. Gli incantatori devono anche specificare l'incantesimo che lanceranno. Se l'incantatore perde l'Iniziativa e viene colpito, l'incantesimo fallirà. Ciò sta a significare che è stato colpito prima di aver portato a termine l'incantesimo.
  • Non è necessario addestrarsi per superare di Livello. Con questa variante, Gygax intendeva correggere la regola presente in Ad&d che forzava i pg con sufficienti Punti Esperienza per superare di Livello a intraprendere un addestramento che avrebbe portato via loro tempo e denaro. La regola, che in d&d aveva il duplice scopo di premiare i giocatori che interpretavano al meglio la loro classe (i quali dovevano impiegare meno tempo per addestrarsi secondo un sistema a punteggi) e di togliere monete oro in eccesso, finiva per penalizzare troppo sia i multiclasse che i personaggi di basso livello, i quali nonostante avessero sufficienti Punti Esperienza non potevano permettersi l'ingente spesa per l'addestramento.
  • I chierici non hanno bisogno di libri per trascrivere i loro incantesimi.
    Proprio così ! Forse non lo sapevate, ma nell'edizione originale di d&d non si fa distinzione tra maghi e chierici per quanto riguarda la necessità di avere un libro degli incantesimi: i chierici quindi, dovevano trovare e registrare i loro incantesimi nel grimorio proprio come i maghi !
  • Gary Gygax svelava immediatamente le proprietà di molti degli oggetti magici rinvenuti dai personaggi. Come contropartita, gli stessi Personaggi avrebbero dovuto spendere una certa somma di denaro una volta giunti in città. Gary non applicava questa regola alle pozioni (che dovevano essere assaggiate) e agli oggetti più rari (che necessitavano della consulenza di un mago).

  • Questa house rule é la conferma di quanto il buon Gary ha sempre detto: i giocatori non vogliono perdere tempo con attività che non riguardano l'avventura.

Conclusioni

L'analisi delle house rules di Gary Gygax porta ad alcune interessanti conclusioni:

Quella più evidente è che Gary riteneva l'edizione di Dungeons & Dragons del 1974 troppo mortale per gli avventurieri appena creati (pur preferendola alle altre, persino al suo capolavoro advanced dungeons and dragons). E questo a dispetto di ciò che alcuni potrebbero pensare dopo aver letto molti interventi dello stesso su vari forum sparsi per la rete. Se pensavate che il dungeon master per eccellenza fosse troppo rigido, beh, queste house rules vi faranno ricredere: buona parte di queste regole garantiscono un maggior rateo di sopravvivenza.